La Tribù dell’Anffas Sibillini scopre Cantine Fontezoppa

La Tribù dell’Anffas Sibillini scopre Cantine Fontezoppa
La Tribù dell’Anffas Sibillini scopre Cantine Fontezoppa.
E per Natale prepara una limited edition di Pepato solidale

 

La Tribù, il progetto di lavoro protetto dell’Anffas Sibillini, alla scoperta delle Cantine Fontezoppa. La Tribù è il progetto portato avanti da due anni dall’Associazione Onlus di San Ginesio, che promuove lo sviluppo delle autonomie di ragazzi con disabilità intellettive e/o relazionali grazie alla realizzazione di varie attività, anche di tipo lavorativo.

Così Paola, Ivhonn, Diego, Emanuele, Michele e Eldiar (gli attuali componenti della Tribù) e i loro accompagnatori hanno nei giorni scorsi raggiunto Civitanova Marche, per vestire i panni dei provetti cantinieri.

Dopo una visita alle vigne e alla cantina, per vedere come si fa il vino e come si imbottiglia, i ragazzi hanno svolto alcune mansioni pratiche con la supervisione dei collaboratori di Fontezoppa, contribuendo alle operazioni di etichettatura delle bottiglie di Jaja e al loro imballaggio. La mattinata si è conclusa con un pranzo in Locanda.

Tribù e Cantine Fontezoppa collaborano insieme da un anno e mezzo e da questo rapporto sta nascendo anche una nuova iniziativa.

Durante i laboratori d’arte grafica e creativi dell’Anffas Sibillini, i ragazzi della Tribù hanno creato tramite collage delle opere d’arte da cui verranno ricavate sei etichette, che saranno utilizzare quest’inverno per una limited edition di Pepato, uno dei vini rossi protagonisti di casa Fontezoppa.

Durante le feste natalizie, una parte dei ricavi della vendita di queste bottiglie Fontezoppa/Tribù verrà donato dall’azienda civitanovese all’Anffas Sibillini.

“I ragazzi della Tribù e i loro disponibilissimi operatori si sono appassionati al nostro lavoro e noi alla loro energia e al loro talento – le parole di Mosè Ambrosi, amministratore di Cantine FontezoppaPer questo abbiamo sentito il bisogno di continuare a ideare occasioni di vicinanza all’Anffas Sibillini. Le sei etichette realizzate dai ragazzi sono bellissime e speriamo che questo nostro piccolo gesto di solidarietà possa essere un ulteriore stimolo per allargare la Tribù”.